Orientamento

 


I programmi del 1979 e le successive proposte legislative ribadiscono la funzione
orientativa della scuola e propongono di costruire dei percorsi formativi che abbiano la funzione di sviluppare le capacità progettuali dell’allievo a partire da una maggiore conoscenza di sé.
La scuola colloca perciò l’orientamento all’interno del processo formativo globale della persona che pone le radici nei primi livelli scolastici sottolineando l’importanza della “ continuità” tra i vari ordini di scuola.
L’orientamento non è da proporre con sporadicità e occasionalità ma come processo formativo capace di stimolare e promuovere nel ragazzo uno sviluppo progressivo di interessi oltre che una consapevolezza delle proprie attitudini.
Un tale processo di maturazione deve svilupparsi perciò nell’arco di un intero triennio coinvolgendo le due più importanti agenzie educative deputate allo sviluppo dell’adolescente: la scuola e la famiglia..
La scuola Coletti fa parte della rete di Orientamento (Istituto Turazza di TV) e collabora con esperti esterni e altre scuole del territorio al fine di per rendere più accessibili i percorsi di orientamento per gli alunni che devono effettuare la scelta della scuola superiore futura.
Le azioni previste:
- Incontri e attività con le famiglie
- Incontri e attività per agevolare il passaggio dal 1° ciclo al 2° ciclo
- Gestione di test on-line da somministrare agli allievi per conoscere le attitudini e le
competenze raggiunte da ognuno
- Restituzione dei risultati alle famiglie su invito della scuola
Durante il mese di Novembre nella nostra scuola e presso le aule di informatica della sede Centrale, gli alunni, divisi per classi hanno effettuato on-line i test sulla conoscenza di sé, le attitudini, sulle abilità di comprensione del linguaggio, sulle conoscenze in matematica, in inglese, sulle competenze e professioni.
Gli alunni stranieri sono stati sottoposti ad una intervista strutturata condotta da un operatore di Rete e per altri da un docente formato dalla scuola. I docenti somministratori hanno partecipato ad alcuni incontri di formazione nel periodo precedente alla somministrazione