Menù POF:
Introduzione
Presentazione
Finalità
Programmazione
Organigramma
Area disagio
Risorse
Autonomia
Esiti scolastici






DOWNLOAD POF 2010-11

IL PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA DEFINISCE I PERCORSI DI FLESSIBILITA’ DIDATTICA E ORGANIZZATIVA

Attraverso il P.O.F. l’autonomia costruisce le condizioni giuridiche, organizzative, professionali e di relazione per rendere flessibile l’attività educativa e per migliorarne così l’efficacia. Ciò non vuol dire che crei tutto dal nulla.
Nel P.O.F. gli strumenti di flessibilità fanno emergere e consentono di consolidare comportamenti e progetti talvolta già in atto.
Oggi tuttavia la flessibilità, sia quella interna sia quella propria dell’intero sistema di istruzione e formazione, è al tempo stesso più necessaria e più facile.
Curricoli flessibili, progettati da docenti messi finalmente in grado di operare in base alle esigenze e alle inclinazioni del singolo studente, conducono quest’ultimo lungo la strada più adeguata perché esprima i talenti che possiede.
La scuola dovrà puntare sulla qualità dell’apprendimento per tutti: una qualità in grado di affermarsi sostenendo sia difficoltà e disagi sia potenzialità ed eccellenze.
Il successo formativo si rivela infatti attraverso la corrispondenza tra le potenzialità di ciascuno e i risultati che egli ottiene lungo il suo cammino di apprendimento, nella scuola e fuori di essa, nella fase iniziale della sua formazione e nel corso della sua intera esistenza.
Anche l’alunno in situazione di handicap ha un successo formativo da conquistare, un successo che consiste nella piena realizzazione delle sue possibilità.
E’ allora indispensabile che ogni processo di insegnamento determini un preciso percorso di apprendimento i cui tempi e i cui traguardi siano perfettamente proporzionati a ciascuno degli allievi a cui si rivolgono.